Ray Ban Rb4181 Brown

Ma esistono oasi di ascolto, di serena ricerca dialettica, di scambio avvincente, di conversazioni illuminanti. Quello tra scrittori, per esempio. Sempre più ricorrente in festival e manifestazioni estive. Messina alza un dito, il demitiano di ferro è lui. Con l’ arrivo di Volcic, perde il ruolo di vicedirettore. Ma l’ emarginazione è breve.

Esce nel 1998, il libro. Carlo Mazzacurati ci fa un pensiero. Poi, vabbé, sappiamo com’è finita con Carlo. Anche Fidel Castro venne a New York nel ‘ 60 per l’ assemblea dell’ Onu, vestito come tutti gli uomini del suo seguito in tuta mimetica, come se avesse finito la rivoluzione cinque minuti prima. I cubani avevano prenotato le loro stanze all’ Hotel Shelburne, sulla 37esima strada, ma se ne andarono sdegnati quando il direttore pretese un deposito anticipato di 10.000 dollari, e sottolineò che nel suo albergo era proibito cucinare in camera, temendo che i castristi lo trasformassero in un bivacco. Allora Castro e i suoi si trasferirono al Theresa Hotel, in pieno ghetto nero di Harlem.

Un antico proverbio cinese ricorda che: “Un momento di pazienza può scongiurare un grande disastro. Un momento di impazienza può rovinare una vita intera”, a voler sottolineare che il non saper aspettare peggiora di molto i problemi. Lo stesso William Shakespeare ricordava ai conoscenti impazienti che le ferite guarivano e guariscono sempre per gradi, a poco a poco e, più di recente, Mahatma Gandhi ha sempre sottolineato che l’impazienza e l’irrequietezza sono vere e proprie malattie che accorciano la vita.

Divertitevi e non correte: questo mette tutti in agitazione. In fondo, la marijuana sempre illegale, da vendere e comprare. Neppure i numerosi graffiti possono essere fotografati col telefonino: e qui ti accorgi che una differenza c TM, rispetto al passato.

Dice che “un tempo a scuola in assemblea si parlava solo di temi difficili e lontani dagli interessi dei ragazzi tipo l’ Europa, gli anni Settanta. Ora finalmente di discute di cose che interessano a loro: il caro cd, il caro libri”. Va così e attenzione a sottovalutare o liquidare con spallucce la portata dell’ onda..

Solo a titolo di esempio, nel n. 39 di Settimana, la rivista dei Dehoniani, è comparsa ultimamente una lettera che poneva la questione del giovane clero, in termini attenti ma, a mio avviso, in maniera molto, troppo problematica. Dovremmo smetterla, una buona volta, di dire che i giovani preti sono un problema.

Tra i big, stata gara look all del velluto, fil rouge degli outfit al maschile della serata: dal primo in gara, Ron, si presentato con un blazer di velluto verde/blu e un paio di Ray Ban fum arancio quasi quanto la chioma. Anche Gigi D va sul sicuro in total black, ma si concede il blazer prezioso. Ermal Meta, in jeans neri e blazer di velluto bordeaux si conferma il pi stylish del Festival.

Lascia un commento