Buy Prescription Ray Ban Glasses Online

Ritorna al convento dove gli affreschi del soffitto vengono modernizzati di anno in anno dal pittore imbianchino, simpatico comunista magro e felice, con la bustina di carta di un foglio de l Unit in testa. Oggi sono diventati una greca marrone cioccolato che corre in alto sul muro bianco lungo tutte le stanze dei due piani. Nella grande sala un dipinto lo fa sempre sognare : chiss dove sar quello splendido arco sul mare.

Nato balbuziente, lo ha ricordato anche Obama ieri chiamandolo “Bi Bi Biden”, negli anni è diventato chiacchierone e oggi parla troppo. Durante una audizione per la conferma del giudice della Corte Suprema Samuel Alito Biden ha impiegato dodici minuti per giungere alla prima domanda. E certe sue gaffe hanno un sapore razzista: “Nel mio stato, il Delaware, sta avvenendo la crescita più vistosa di immigrati dall è impossibile entrare in negozi di alimentari se non si ha un accento indiano”.

Le sue risposte sono state pronte e, per certi versi, convincenti. Rispetto all’accusa della scarsa partecipazione nella designazione dei candidati, mi ha ricordato che i partiti fanno molto peggio: si riuniscono nelle segrete stanze e scelgono le persone solo tra quelle funzionali ai loro disegni di occupazione del potere. Ha segnalato che essi sono per un impegno politico inteso come servizio, quasi gratuito ed a termine, con il limite dei due mandati ed ha evidenziato che sono capaci di rinunciare a quei candidati, anche se portatori di ampi consensi personali, ove non garantiscano una limpidezza di comportamenti presenti e passati!.

Le poche grandi imprese rimaste in piedi si accucciano e dismettono partecipazioni: da Parmalat a Montedison a Telecom Italia in America Latina. Bisogna attendere il 2006 per rivedere qualche sprazzo dei nostri (pochi) Big. Unicredit compera Hvb, Mediaset va su Endemol, Enel rileva Endesa, Finmeccanica acquista Drs, Eni Distrigaz, Luxottica che monopolizza il retail degli occhiali imbarcando Ray Ban, Oakley e Sunglass Hut, Autogrill che sfila Host al colosso Marriott, Prysmian (gli ex cavi Pirelli) che si compra l’olandese Draka e poi l Fiat su Chrysler, il principale buyout italiano negli Usa.Ma soprattutto, sotto i big, comincia a muoversi una pattuglia di medie/grandi imprese dal passo tedesco: Amplifon, Datalogic che si compra la californiana Evolution Robotics Retail, Lavazza che entra in Green Mountain Coffee Roasters, il big americano delle macchine per il caff fino a Campari con Carolans, Frangelico e Irish Mist.

Lascia un commento